web analytics

eBook

Che cosa sono, ormai lo sanno tutti; l’ebook è un libro “digitale”, ossia un file di testo particolare che riproduce l’impaginazione di un libro e proprio a questo vuole sostituirsi. Solitamente più economici dei libri cartacei, gli ebook sono ormai diffusissimi e persino indispensabili, per chi vuole leggere certi prodotti di nicchia (fra cui il gay romance); ma come orientarsi nel labirinto di opzioni, formati e compatibilità?

Partiamo dal fondo, ossia: dove volete leggere il libro digitale?

A PC Chi legge a PC può risparmiarsi lo stress di decidere il formato; esistono programmi che leggono praticamente qualsiasi ebook. I pdf possono essere visualizzati dal solito Adobe Acrobat Reader, ma se cercate maggiore interazione (come la possibilità di sottolineare certi passaggi, o inserire segnalibri), vi basta installare un programmino come Calibre – gratuito e leggero, che vi fa anche da “gestore” della biblioteca virtuale. Calibre legge anche i file acquistati tramite Amazon, che però vanno prima scaricati a pc tramite il lettore apposito.

SU TABLET O CELLULARE Discorso simile vale per i tablet, siano essi Android o iOS; quasi tutti i sistemi operativi hanno installati in automatico lettori per tutti formati, ma se dovesse mancarvi l’app giusta, eccone alcune che supportano tutti i formati: eReader, FBReader, Aldiko.

SU E-READER Se vi dà fastidio la luce negli occhi quando leggete, e siete stanchi di avere di fronte uno schermo luminoso, sul mercato esistono diversi lettori a e-ink (tecnologia a inchiostro digitale) pensati appositamente per la lettura degli e-book. I più economici hanno lo schermo grigio chiaro assolutamente privo di luce (= se siete in una stanza buia non vedete un accidenti); altri sono dotati di retro-illuminazione, che in teoria dovrebbe consentire la lettura notturna senza affaticare gli occhi. Entrambi i tipi vantano comunque una durata notevole della batteria (specie rispetto ai tablet; si parla di settimane) e sono utilizzabili anche alla luce diretta del sole. Esistono fondamentalmente due tipi di e-reader: quelli dotati di accesso a internet (tramite wi-fi o 3G) e collegati a una libreria virtuale, e tutti gli altri. Nel primo caso, se acquistate sulla libreria virtuale associata, il file verrà inviato in automatico al dispositivo; se invece acquistate altrove, dovrete spedire voi il file al dispositivo (tramite email) o spostarlo manualmente (tramite USB). Nel secondo caso, l’opzione di invio immediato non è disponibile, in quanto il dispositivo non è automaticamente associato ad alcuna libreria virtuale. Appartengono alla prima categoria il Kindle, collegato alla libreria di Amazon (attualmente quella che vanta più titoli del mercato italiano); il Kobo, collegato al catalogo Mondadori/Kobobooks, e il Leggo collegato a IBS.

Cosa significa “invio immediato”? Esempio: possiedo un Kindle, che se ne sta tranquillo sul mio comodino mentre io navigo a pc sul sito Amazon.it. Vedo un libro che mi piace in formato Kindle, e clicco su “Acquista ora”; il file dell’ebook verrà inviato al Kindle automaticamente (purché il Kindle abbia la connessione a internet accesa in quel momento; ovviamente, se è spenta, basta accenderla per scaricare i file acquistati in precedenza).

Se possiedo un Kindle/Kobo/Leggo sono costretto ad acquistare tutti gli ebook su Amazon/Kobobooks/IBS? No, anzi! Gli acquisti tramite libreria associata sono molto comodi, da un lato, per il sistema dell’invio immediato sopra citato, ma dall’altro privano l’utente di una serie di servizi. Ad esempio, i file scaricati da Amazon sono visualizzabili esclusivamente dal proprio Kindle (a meno di non “craccarli”, levando la protezione – operazione semplice, ma comunque illegale) ed esclusivamente nel formato .amz (che è una sorta di .mobi). Quando invece acquistate direttamente dal sito dell’editore, spesso i file vi vengono forniti in più formati in contemporanea e senza alcuna forma di protezione. Rispetto all’acquisto sul sito dell’editore, inoltre, il prezzo di Amazon & altre librerie generaliste è solitamente maggiorato di qualche centesimo.

Devo per forza possedere un Kindle/Kobo/Leggo per acquistare da Amazon/Kobobooks/IBS? No: esistono programmi e app scaricabili gratuitamente che sostituiscono l’e-reader associato alla libreria. Più che il possesso fisico del lettore, quello che è indispensabile è l’account sul sito (senza il quale non è ovviamente possibile acquistare). Per più info: programmi e app che sostituiscono il Kindle; programmi e app che sostituiscono il Kobo; programmi e app che sostituiscono il Leggo.

Quale formato di ebook mi consigliate? Facciamo un rapido riepilogo: – PDF > è il formato più noto e diffuso, ma è anche il più limitato. Crea un’immagine virtuale del libro, come una fotografia, quindi non permette di regolare la dimensione e il carattere delle lettere, e non si adatta al dispositivo. – MOBI & EPUB > sono i formati “flessibili”, tipici degli ebook; mantengono la formattazione del testo (corsivi, grassetti, paragrafazione) senza però risultare rigidi. Le pagine vengono “composte” in base alla dimensione delle lettere e della finestra di lettura. Se leggete a pc e non avete grosse esigenze, il formato pdf può andare bene, altrimenti buttatevi sugli altri due formati, decisamente più adeguati alla visualizzazione degli ebook.

E i manga? Per i manga e fumetti la strada da fare è ancora lunga. A pc, tablet e cellulare, potete comodamente leggere i pdf – il pdf è oggi il formato più diffuso per i fumetti – ma la resa e la bellezza delle immagini dipende esclusivamente dalla modalità di realizzazione. In pratica, non è detto che vi capiti sempre un prodotto perfettamente apprezzabile come qualità – specie considerato che i prezzi non sono così bassi. Sui lettori e-ink la visualizzazione dei fumetti purtroppo è limitata. Il pdf, come già detto, non è il formato preferito dagli e-reader, proprio in virtù della sua “rigidità” di impaginazione; sul Kindle i mobi risultano più visibili. C’è da dire, però, che tutti gli e-reader hanno schermi di dimensioni ridotte e zoom funzionanti a singhiozzo, quindi non è strano che non diano il massimo con i fumetti.

In Italia, gli unici manga ufficialmente disponibili in digitale sono quelli della Digital Manga Guild (acquistabili su Amazon o sul sito eManga, che permette di scegliere formati diversi) e della Digitail, divisione Renbooks, che si accinge a convertire il catalogo della casa madre. Molti gruppi di scanlation, però, offrono ai lettori i propri progetti in formati digeribili da tablet o e-reader.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.